Il miglior gioco di strategia del web!

Registrazione all'offerta HEX: Shards of Fate
    
Banner HEX: Shards of Fate

    Hex: Shards of Fate è un insolito card game che ibrida la classica struttura “one-vs-one” tipica del gioco di carte alla struttura complessa del massive game, forgiando quello che il pubblico già chiama MMOTCG. Il gioco apparve per la prima volta su Kickstarter nel 2013, riscuotendo grande interesse da parte del pubblico di appassionati e collezionando in breve tempo la ragguardevole cifra di 2.278.255 di dollari, collocandosi nella Top 20 dei progetti videoludici più finanziati di sempre. Le meccaniche non hanno bisogno di particolari introduzioni, visto che sono pressoché identiche a quelle di Magic: the Gathering. Il giocatore dispone di un deck di (almeno) 60 carte e venti punti ferita che costituiscono la salute dell’eroe cui vestiamo i panni (una sorta di Planeswalker): lo scopo del gioco è quello di utilizzare creature e magie - ovviamente attinte dal proprio mazzo di carte - per uccidere l’eroe avversario in una partita senza esclusione di colpi. Come da prassi per il TCG si inizia con 7 carte, che è possibile sostituire con un mulligan qualora la mano non dovesse soddisfare le aspettative. Il turno funziona con una suddivisione in cinque fasi: in ordine sono preparazione, fase primaria, combattimento, fase secondaria e fine turno. Le fasi di preparazione e fine turno servono per eventuali costi di mantenimento o effetti ad attivazione di Permanenti già in gioco; primaria e secondaria invece permettono al giocatore di lanciare ogni tipo di magia e carta (con il solo vincolo di una gemma per turno); la fase di combattimento è infine quella in cui le creature delle due fazioni si fronteggiano, e dove i giocatori designano cioè attaccanti e difensori. Nel caso di Hex i cristalli non sono dei Permanenti, ma una volta giocati vengono aggiunti automaticamente alla riserva - o pool - e pertanto non possono essere bersaglio di magie o effetti com’è nel caso di Magic con le terre (che spesso sono alla base di combo, tattiche, e quindi sinonimo di rapida vittoria, come confermano i mazzi del circuito competitivo). Il set base attualmente disponibile conta 350 carte, un numero inferiore al 412 di Hearthstone ma superiore ai 295 dell’Alpha set di Magic: the Gathering. Se non andiamo errando, 50 di queste carte sono esclusive della modalità PvP, mentre le altre non hanno alcuna limitazione e potranno essere utilizzate anche nella campagna single player. Le rodate meccaniche di gioco garantiscono partite molto tattiche e meno vincolate al fattore fortuna, generalmente il tallone d’achille di ogni card game digitale e non. Diversamente dal titolo di Blizzard infatti, una prima mano “scarsa” non pregiudica necessariamente l’esito della partita mentre il sistema di combattimento si rivela sufficientemente efficace e profondo. Abbiamo saggiato le potenzialità di Hex nella modalità Proving Ground (uno contro uno) e torneo (che prevede svariate opzioni, come Sealed e Draft). Uno degli aspetti più curiosi di Hex è sicuramente la campagna PvE, una modalità che non ci permetterà solo di affrontare la discreta IA del gioco, ma anche affrontare missioni vere e proprie finalizzate all’ottenimento di gemme ed equipaggiamento per potenziare il nostro eroe e le carte del deck. Detto questo, ora non possiamo che consigliarvi di provare questo fantastico e divertente gioco al più presto, perché siamo convinti che vi piacerà, e parecchio: ve lo garantiamo! L'iscrizione è completamente gratuita! Provatelo subito!!!!


    Registrazione all'offerta HEX: Shards of Fate Registrazione all'offerta HEX: Shards of Fate